Si prosegue!

Ottimo: sto andando avanti ed ancora non voglio fermarmi: è un buon segno.
Non avevo ancora parlato della storia che sto facendo e non lo farò fino a che non sarà leggibile!
Dico solo che non è ambientata in un mondo fantasy, il chè è strano. Ma non amo la realtà, si sa. E' ambientata esattamente nella mia città, nella stazione della mia città, ai giorni nostri. Spero venga bene, voglio coinvolgere al massimo il lettore, chissà cosa verrà fuori! é-è
Stavo pensando ad una cosa. Mi sono accorta che tendo a non inserire introspezioni e pensieri ai miei personaggi. ò___ò Analizzando la cosa, sono giunta alla conclusione che io voglio che il lettore e il protagonista piano piano si fondano in un'unica entità; vorrei che ad un certo punto chi legge cominci a chiedersi: siamo sicuri di essere esterni alla vicenda?

No, non sto parlando della Storia Infinita: strepitoso capolavoro del ventesimo secolo, ma di una cosa ben più subdola. Non inserisco pensieri, semplicemente per evitare che i pensieri del lettore non vengano plagiati in qualche modo da quelli del protagonista, ma anzi, che siano gli stessi pensieri; le situazioni devono essere analizzate da chi legge esattamente come fa il personaggio in quel momento. Se qualcosa in verità è qualcos'altro, il protagonista non lo sa, ma neanche il lettore. Lo devono scoprire nello stesso momento, provare le stesse emozioni, che sia stupore, felicità o desiderio di vendetta.



Non è per niente facile una cosa del genere, me ne rendo conto. Sto proprio volando, se penso di riuscire a fare qualcosa di simile. Ma vorrei tanto che i miei fumetti catturino il cuore delle persone senza lasciargli possibilità di scampo.

Questo sì che è un malvagio piano per la conquista del mondo, altro che Mignolo e Prof.


Lascio una bozza di uno dei quadri che sto a fà.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

5 commenti:

Kimahri del Vento ha detto...

Bene, mi fa molto piacere vedere che i tuoi impegni procedano nel migliore dei modi. Attendo i risultati di questa tua fatica! :)

Posso dire la mia sulla faccenda della mancanza di introspezioni?
A mio parere potrebbe essere una buona idea, ma fai attenzione a non esagerare. Lasciando davvero troppo all'immaginazione del lettore rischieresti di creare un personaggio impersonale e poco attraente.
Un minimo di autonomia emozionale, i personaggi dovrebbero averla, così come ce l'ha il lettore.

Chiedo scusa per essermi permesso di fare questo appunto.
Continua così!! :D

Shishitsu Nari ha detto...

Certo! Non è che è proprio senza nessuna introspezione. ;) E' solo che tendo a metterne poche rispetto allo standard dei manga e di più rispetto ai comics. ;)

Claudia ha detto...

E' interessante come idea per fare immedesimare il lettore! Secondo me potrebbe avere un buon riscontro nei lettori : )
Stupendo bozzetto. ._. mi sento una caccola ogni volta che vedo un tuo disegno °_°

Jessica Slusark ha detto...

Questo fumetto mi incuriosisce, insieme alla tua idea nel cercare di immedesimare talmente tanto il lettore con il protagonista da farli quasi fondere insieme, spero di poterlo leggere un giorno! ^_^
Comunque ti volevo ringraziare per esserti iscritta come sostenitrice nel mio blog, grazie mille e complimenti per i tuoi lavori.

Ci sbavvo sopra gia' da quando ti ho watchato su deviantart qualche tempo fa *_*
xD

Hellionor DeLaCroix ha detto...

E dire che sono abituata alla nari vogliosa di realizzare storie nei tempi passati, che dire u_u sono curiosa! Però vedi di iniziarne una definitiva di storia, maledetta! XD
Dopo mignolo e il prof te la devi vedere con gli animaniacs, attenta è_é il duello finale per la conquista del mondo!
Molto bello il disegno comunque, fai dei visi troppo belli!

Posta un commento

Powered by Blogger.